Storia Antica

Il punto debole

Il suono della parola

Senti,
c’è un limite nel suono
di un respiro abbandonato
che spesso circumnaviga il pensiero
e appare come un segno, quando
credi al divenire del tuo tempo
e illude l’esistenza quel rumore antico
che batte dentro il petto,
il punto debole del nostro
essere anime accantonate,
imprigionate nel sepolcro
e in questa verità di carne
mentre s’acquieta il desiderio
e si disvela tra le labbra
il sapore della terra.

Guido Mazzolini

View original post

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...